“Non cambiare testa… cambia punto di vista”.

( da metasforando dal web site www.renzomenga.it )

Istruzioni per un uso corretto della comunicazione politica….!

Elezioni Amministrative 2007

di   Renzo Menga

Esperto di comunicazione e media

 

                      SECONDA PUNTATA

  Anche la politica ha le sue stagioni. Sembra che ormai sia così  “fuori dal mondo” che la politica si sia creato un mondo “ a parte ” anche con un calendario con le stagioni tutte per sè e con nuove regole di coppia, di accordi, di unioni   e di norme parentali, dove si scandiscono i periodi  pre e post elettorali, con tanto di luna piena e calante per il raccolto ( dei voti s’intende) ... Questo dimostra e spiega i comportamenti della politica.  Qualche sera  fa, su una TV regionale il Signor Sindaco Tempesta, ha dichiarato che il prossimo Sindaco, di qualunque “ stagione” esso sia, dovrà fare solo “manutenzione ordinaria”, perché  tutto è stato già fatto.

E’ stato con grande piacere poter ascoltare tali dichiarazioni da un primo cittadino, tanto più dal Primo Cittadino dell’Aquila.  Io veramente ci avevo pensato anche un po’ prima, da qualche tempo. Pensavo infatti,  perché non candidare a sindaco dell’Aquila  il mio  termoidraulico o il mio meccanico?  Sicuramente saprebbero fare molto meglio i “manutentori”, il primo non mi ha mai lasciato al freddo ed il secondo non mi ha lasciato mai per strada  e, soprattutto, lavorerebbero con tariffe orarie, cioè verrebbero pagati solo per “quello che fanno”, e così sarebbe anche  più facile scegliere il candidato del centro destra alle prossime elezioni… immaginate poi  quanto risparmio per le  casse del Comune? Basterebbe dar loro un VocaPol ( il dizionario del Politichese per tutte le stagioni - edizione 2007) e il gioco è fatto. D’altra parte se è stato fatto tutto,….infatti  siamo tra i primissimi posti per quanto riguarda il costo dell’ICI, dei  rifiuti  e di tutte le altre tasse… ed i servizi sono tra gli ultimi posti……! Si eviterebbero  centinaia di migliaia di euro per primarie, binarie e ternarie.  Ragazzi ma ci facciamo o ci siamo…. ?  E poi in questo “ricco” carnevale c’è chi va a Venezia a guardar le maschere  e chi invece,  si accontenta dei cambi di casacca di Palazzo Margherita,  mentre a Pescara si decidono come spendere milioni di euro per una nuova sede della Regione, ( una regione con due sedi Regionali..  – riscaldamento per la sede dell’Aquila e l’aria condizionata per Pescara , chissà quanto risparmio con una sola sede o a Pescara o all’’Aquila)  comunque vada da noi è sempre carnevale … ! Almeno questo!  Ma quale futuro per i nostri figli, per i nostri giovani, per i territori? In un contesto così degenerante, ma quale crescita….! Ma quale lavoro…! Per la prossime amministrative fino ad oggi non si parla ancora di cose concrete da fare. Si pianificano solo … i pani,  cioè i voti come se fossero le pagnotte di pane…! Quanti voti si vale..!  Il disagio sociale è crescente e soprattutto quello dei giovani che sono in una situazione molto critica; “ascoltare la strada…” , osservare i comportamenti, guardare la gente e…….produrre! Proviamo a partire in un modo leale e trasparente; propongo di far scegliere i candidati dai cittadini attraverso un sondaggio sui giornali e su internet, dove chiunque si può candidare e chiunque può votare. Sarebbe una forma quasi del tutto libera, senza “gabbie” politiche, che dovrebbe far decollare l’uccello tanto decantato… “ l’Aquila. Libera di volare".

(fine seconda puntata)                                                                                   

home

info generale    info professionale   pubblicazioni&articoli    area comunicazione    media & linguaggi   metaSforando 

area scuola   area cinema & TV  area musica   parole  e  colori    area contatti